IL LAVORO

cantina masicei

Nell'azienda agricola Cantina Masicei il lavoro nel vigneto avviene manualmente , seguendo i cicli naturali della vite , utilizzando un'agricoltura sana, pulita e produttiva. Il metodo di gestione del vigneto e i parametri qualitativi delle uve sono supportate dall'esperienza tecnico-scientifica decennale del Prof. Adamo Domenico Rombolà, docente di Viticoltura presso Alma Mater Studiorum - Università di Bologna.

Anche il processo di vinificazione viene condotto con metodo naturale esprimendo il vero valore del territorio, dei vitigni e di chi lo produce.


vigneto masicei

Il ciclo del lavoro sulla vite inizia subito dopo la vendemmia con la semina di piante erbacee e leguminose per una buona rigenerazione del terreno e mobilizzazione dei nutrienti . L'inerbimento nelle stagioni più fresche evita eccessi idrici e nutrizionali mentre in estate quando l’acqua scarseggia, secca spontaneamente, non entrando in competizione con la vite.

Durante la giusta fase lunare, tra febbraio e marzo, viene eseguita la potatura. Nell'ultima decade di aprile o nella prima di maggio, invece, prima dell'allegagione, facciamo una seconda potatura verde: dalle viti vengono tolte le gemme superflue, i germogli e alcuni piccoli grappoli in modo da facilitare al palco produttivo un buon equilibrio, un'efficace ventilazione e un'allegagione ottimale. Più volte nel corso dei mesi e al momento dell'invaiatura effettuiamo altre potature verdi: grazie all'esperienza di Raffaele Rombolà, grande appassionato vignaiolo. A seconda dell'andamento climatico, togliamo alcuni grappoli, per fare in modo che le viti producano una giusta quantità di uva che raggiunga la maturazione migliore. Tra duro lavoro e sacrifici arriva infine la tanto attesa vendemmia, una vera e propria festa per tutti gli amici e parenti che vi partecipano.

Durante la vendemmia, che avviene manulmente, selezioniamo attentamente le uve: una scelta viene fatta durante la fase di raccolta e una poco prima che l'uva venga diraspata e pigiata.


bottiglie kalibrio

La fermentazione è spontanea e naturale, avviene lentamente, a temperatura controllata, con l'utilizzo dei soli lieviti indigeni delle nostre uve per la durata di circa 10-12 gg. Dopo la svinatura e con il passare dei giorni, il vino illimpidisce decantando naturalmente. Al momento adatto portiamo il vino nella zona di maturazione: una parte per l' invecchiamento in botti di rovere e l'altra in contenitori di stoccaggio in acciaio. Successivamente il vino viene imbottigliato rimanendo in bottiglia per diversi mesi, in posizione coricata e nelle migliori condizioni per un ulteriore affinamento.